“A parte il cancro tutto bene. Io e la mia famiglia contro il male” di Corrado Sannucci ed. Mondadori

“Ho svegliato mia figlia e poi siamo rimasti insieme sul letto a farci qualche coccola. <<Papà, ma tu adesso non parti più!>> Ho visto nei suoi occhi verdi una consapevolezza che andava molto oltre la circostanza che io non viaggiassi più per lavoro. La sua era una constatazione che conteneva, implicita, una domanda. Ho deciso di risponderle. LE spiego che adesso ho un’infezione al sangue, una specie di raffreddore ai globuli rossi. <<Non hai mai sentito starnutire i miei globuli rossi in questi giorni?>> le chiedo. <<Non hai sentito quei noiosi ‘eccì’ che non mi fanno dormire la notte?>>.
Quando gli viene diagnosticato un mieloma multiplo, Corrado Sannucci capisce immediatamente che la sua vita precedente è stata distrutta e adesso è tempo di partire per una nuova. Nel giro di pochi istanti sei costretto a prendere decisioni fondamentali. Reagirai fon rassegnazione o combattività? A che tipo di cure ti affiderai? Quanto vuoi sapere della tua patologia?
Al suo fianco ci sono la moglie e la figlia: è per proteggerle che sa di non poter perdere, è anche grazie a loro che trova la forza da mettere ogni giorno nella terapia. Ciò che <<le sue donne>> sanno offrirgli è il distillato dell’amore: lo spontaneo sintonizzarsi sulle variabili frequenze del suo umore, la capacità di lottare insieme in silenzio, di rispettare e anzi condividere ogni sua scelta.
Nel ripercorrere le tappe della cura, dalla diagnosi alla chemioterapia, fino al primo trapianto coronato da successo, Sannucci ci regala una testimonianza profonda, umana e soprattutto universale. E ci racconta come dall’apocalisse dell’individuo, quando circondato dall’amore di una famiglia, possa nascere un mondo nuovo. Un mondo esplorato con la curiosità di chi è innamorato della vita e con la determinazione di chi non vuole lasciarsela sfuggire.”

Un libro molto profondo.
Un libro che tutti dovrebbero leggere, malati e non.
Un libro che dovrebbe ricordarmi che di cancro si può morire. Io mi lamento ogni giorno, lui non ce l’ha fatta, è morto poco tempo fa.
Forse è il caso che ci pensi.
Il post originale qui.
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Libri e film. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...