Corpi

Ho avuto la fortuna di avere avuto due corpi. Due corpi totalmente diversi. Potevo averne uno solo o perdere anche quello. Invece ho avuto la smisurata benedizione di averne due. Un corpo prima e un corpo dopo. Due corpi uguali e contrari. Due corpi che sono cambiati in poco tempo. Un corpo smagrito che si è ribellato a se stesso nutrendo un alieno da eliminare prima che eliminasse me. Un corpo tondo che lodando se stesso nutre una piccola marziana scalpitante (tanto scalpitante!) che sarà il mio inno alla vita. Un ospite odiato che ho osservato rimpicciolirsi con un senso di trionfo secondo solo a quello che provo seguendo la crescita della mia piccola speranza. Due corpi che ho osservato nudi allo specchio, monitorando i cambiamenti e valutando le implicazioni e chiedendomi quanto e come sarebbe cambiato il mio futuro. Due corpi che mi hanno fatto pensare “E’lì. Dietro una barriera di pochi centimetri di carne ed ossa. Così vicino e così distante. ”. Due corpi che ho dovuto imparare ad ascoltare e a leggere. Un corpo di malattia e un corpo di Vita. Un corpo che mi ha fatto disperare, piangere e spaventare. Un corpo che mi ha regalato nuova linfa e che è rinato. In ogni caso, due corpi che hanno dimostrato una tempra eccezionale, che hanno resistito e hanno saputo fondersi di nuovo insieme. E’una macchina che ha mostrato la sua efficienza nella sua fragilità. Due corpi che adoro perché sono semplicemente perfetti. Io mi sento perfetta. Io sono perfetta. Ma non è la gravidanza a rendere perfetto il mio corpo. E’ il mio corpo che si rende perfetto da solo, che lo era anche prima e che lo è sempre stato senza che ci riflettessi davvero.

Ogni corpo, nella sua totalità e nella sua storia, ha la sua perfezione. Ogni corpo è perfetto nel bene e nel male. Dovremmo forse viverlo e ascoltarlo tenendo presente che siamo comunque perfetti a modo nostro.

Il post originale è qui

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Bellezza e benessere, Figli, Storie. Contrassegna il permalink.

6 risposte a Corpi

  1. STEFANO ha detto:

    bella….
    🙂

  2. mary ha detto:

    ciao romina sto vivendo la tua identica esperienza.ho diagnosticato da sola il mio lh dopo aver letto la tua storia.mi sono imposta,avendo da tempo una tosse strana e un prurito che mi stava facendo impazzire. da sola ho preso appuntamento con un ematologa,la quale dagli esami e dalla mia ves a 100 mi ha prescritto una tac totalbody seguita da un rx toracico e un ecoaddome.avevo uno slargamento al mediastino con linfonodi anche sottodiaframma.dopo pet lh III STADIO.HO TERMINATO A fine maggio i 6 cicli di chemio e lunedi 24 giugno pet di controllo.ho il terrore che la malattia ci sia….

  3. rominafan ha detto:

    Ciao Mary,
    potrei dirti di stare tranquilla perché tanto andrà tutto bene ma non te lo dirò. E non perché non lo pensi. Ma perché so che è naturale avere il timore dei controlli e che niente è più irritante della frase “ma non ti preoccupare che non ci sarà niente”! Figurati che, anche se negli anni il problema sicuramente è migliorato, per un sacco di tempo iniziavo ad avere tosse e prurito già un mese prima dei controlli…tutti disturbi che magicamente passavano subito dopo! Però, ecco, sapevo che era una mia ansia e la trattavo e vivevo come tale, così questo consiglio a te…non potendo dirti di non essere ansiosa (sarei ridicola e poco realista) ti dico di vivere la tua ansia in maniera serena…! Col tempo sarà più semplice, vedrai, farà parte del pacchetto “convivere serenamente con il proprio passato”…
    Ora però fammi sapere come andrà! 🙂
    Un abbraccio forte

    Romina

  4. mary ha detto:

    Ciao Romina, oggi dopo aver fatto pet e tac riprendo in mano,dopo mesi, la mia vita.La malattia mi ha resa diversa sia esteriormente che interiormente.Non credevo di avere il coraggio,dopo la diagnosi di Lh, di combattere gli effetti di una chemio devastante,di uscire dal day ospital dopo la seduta e aver voglia per dimenticare di una passeggiata al centro,nonostante le mie gambe non mi reggessero,desideravo essere quella di prima. Ho continuato il mio lavoro d’ufficio dicendo di non avere alcun problema oltre ad un virus che mi costringeva di assentarmi qualche giorno.Imputavo la caduta non totale dei capelli alla mia cura di cortisone ed immunosoppressori ,non volevo essere malata. Ora il mio solo obiettivo e’ guarire per le mie due bimbe che hanno bisogno quotidianamente della mamma.Tu mi comprendi,poiche’ ho letto che anche tu fai parte dello straordinario mondo dell’amore.Comunque dopo il felice responso di negatività di pet tac ora mi affido nelle mani del Signore e spero che tutti possano guarire che tutti possano essere sereni ed avere il diritto alla vita.baci Mary 71.

  5. mary ha detto:

    Ringrazio il reparto di ematologia di Reggio Calabria e in particolar modo la dott.ssa Stelitano specializzata nel Linfoma, i volontari dell’AIL che quotidianamente assistono i malati riportando a casa anche le loro storie,i loro sogni.Grazie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...