Archivio dell'autore: widepeak

Il cuore

Non fatevi dire mai come state: siete voi a saperlo. Siate consapevoli della vostra malattia, soprattutto del vostro corpo. È pieno di persone, carissime, che sono convinte di saperne più di voi. Non è vero. I loro consigli, dati in … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 3 commenti

Meglio la fiducia

Le tortorelle sono due. Due belle pollette, che provano il volo nel giardino: bellissime! Non tubano ancora, ma fischiano: lo sapevate? La chemio ieri è andata bene e farla mi ha fatto sentire meglio. Avevo paura. Semplice. Invece, una volta … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 1 commento

Senza paracadute

  On the Widepeak entra in una nuova fase di comunicazione, senza paracadute, terminale. Negli ultimissimi giorni, la sensazione è che mi sto rompendo tutta. Non è solo una sensazione. Ad ogni modo, mi rendo conto che ho più voglia/bisogno … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 3 commenti

Quello che vorrei

C’è un mito strano dietro il cancro, e cioè che ora che hai il cancro, cavolo, puoi finalmente fare quello che hai sempre desiderato. Ma insomma, a parte qualche vero sfortunato, immagino che ognuno di noi cerchi sempre di fare … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 5 commenti

Questa non è la mia cartella clinica

Come molti di noi, autoreferenziali scrittori blog, ogni tanto mi chiedo a cosa mi serva scrivere qui. La funzione originaria, l’ho detto spesso, è stata di trovare una cornice di senso a quello che mi stava accadendo, condividerlo con chi … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 5 commenti

Mi riprendo il mio corpo

Non è lontanamente attraente, non solo per i venti chili in più, ma anche perché sono venti chili di gonfiori, strani bozzi, pelatitudine, macchie varie e moscerie di cui abbiamo già detto. Lo vedo come mi guardano le persone e … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 16 commenti

Blogterapia ad alto grado di tossicità

Prendete questo post come viene: oggi ho fatto la chemio e benché l’effetto si faccia sentire più forte a partire dai due giorni successivi, sono comunque invasa di roba tossica che la metà stenderebbe un rinoceronte, per cui usate le … Continua a leggere

Pubblicato in Aiuti complementari, Amici e parenti, Chemioterapia, Dolore, Effetti collaterali, Paure, Storie | Contrassegnato | 24 commenti