E poi impari …l’attesa

Quando nella tua vita incontri il cancro
impari
il valore e il peso
della parola ” attesa
Attesa di sapere il risultato della biopsia,
prima parziale, col quale una certa dott.ssa V.
ti dice “è un cancro”
e spero che non lo dica ad altri  come  me lo ha detto a me
(vedi qui)
Attesa del risultato completo della biopsia
per conoscere di che tipo sia il cancro che ti porti dentro,
 che caratteristiche abbia
come evolve, come si comporta
quali medicinali siano in grado di sconfiggerlo
Attesa che gli oncologi radiologi patologi
decidano come iniziare la strategia della terapia
e quali medicinali, intervento ecc ecc  siano più indicati.
Attesa di sapere se la chemio faccia effetto
sul cancro
e quindi eco di controllo ogni due, e poi ogni 6 infusioni
Attendi e guardi gli occhi del medico mentre ti fa l’eco per
capire dal suo sguardo come procedano le cose ancor
prima che te lo dica .
Attesa di essere chiamata per l’intervento con il quale
ti separeranno dal cancro
del quale sai dell’esistenza dentro di te
da almeno 7 mesi
Attesa di conoscere l’istologico dei linfonodi
per sapere il seguito della terapia
quale direzione prenderà
Attesa di essere chiamata per la radioterapia
e ad ogni seduta tanta inspiegabile stanchezza
Attesa di arrivare in fondo alla terapia
e chiudere la porta del DH
Attesa del controllo in follow up
per sentire le parole dell’oncologo
“niente campanelli d’allarme tutto ok”.
Attesa del prossimo controllo
con l’oncologo e gli esami prescritti
Attesa nel “dopo” di fare un ecodoppler dopo antibiotico
per sapere di quale natura siano le due palle nel braccio
che ha avuto la trombosi e poi pure la recidiva della trombosi
 e che iniziano a dare un pò fastidio con la loro
inopportuna presenza.
Attesa , impari così a confrontarti con il significato
profondo di questa parola
che ha tanti risvolti positivi.
Attendere è comprendere meglio
Attendere è imparare ad avere pazienza
e a non avere fretta.
E io non ne ho di fretta
sono lumaca, eh eh eh
il post originale qui
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Dopo, Esami e controlli, Tra medico e paziente e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a E poi impari …l’attesa

  1. La il@ ha detto:

    Buona giornata, Lumacotta.. 🙂 ..e grazie per questa condivisione.. Sono andata a leggermi il primo vecchio post linkato.. e mi son venuti i brividi..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...