Il perchè

Dopo una diagnosi di tumore, la prima cosa che si fa è cercare delle notizie che ci spieghino perchè è successo proprio a noi. La febbrile ricerca di cause scatenanti la malattia è normalissima: ripercorriamo con la mente le nostre abitudini, il nostro stile di vita, la nostra alimentazione… eppure non troviamo niente di sospetto. Non ci siamo mai drogate, non siamo alcolizzate, mangiamo in modo sano, facciamo sport, abbiamo allattato per mesi e mesi le nostre figlie, non fumiamo… e allora? Dov’è l’errore? Insomma, dove abbiamo sbagliato? Ci arrovelliamo in questi pensieri poco produttivi e il senso di annichilente frustrazione ci può portare ad attraversare la fase del “senso di colpa”. Ci sentiamo in colpa perchè ci siamo ammalate, ci sentiamo in colpa nei confronti dei nostri famigliari che si devono sobbarcare una nuova vita, ci sentiamo in colpa con il mondo intero… Io ho provato queste emozioni, queste ansie, questi sbandamenti emotivi. Non solo la malattia fisica, ma anche quella psicologica e mentale si abbatte inesorabile su un malato di cancro. La rielaborazione di questi stati d’animo è lunga e tormentata, ma alla fine si arriva alla consapevolezza che ci si ammala e basta, esattamente come uno fa un incidente in macchina perchè un altro gli va addosso, esattamente come si ammalano i bambini che non hanno neanche il tempo per assumere uno stile di vita sbagliato. Succede ed è successo a me,  come è successo ad altri, niente di strano, niente di catastrofico. Insomma, vanno bene gli studi che consigliano di mangiare questo o quello, di fare sport ecc ecc, ma se ti deve venire, ti viene, e cercare l’errore che abbiamo fatto non serve a niente: sarebbe rassicurante, certo (così non lo commetteremmo più, per esempio smetteremmo di fumare), ma purtroppo non sempre una causa c’è e l’unica alternativa rasserenante che abbiamo è accettare con grinta  e coraggio la sfida, senza mollare mai. Inoltre, non dobbiamo mai sentirci in colpa, mai, perchè non abbiamo chiesto noi di ammalarci e i nostri famigliari non si fanno tutti questi inutili problemi.
www.hoilcancromasorrido.splinder.com

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Alimentazione, Diagnosi, Dopo. Contrassegna il permalink.

8 risposte a Il perchè

  1. emily ha detto:

    parole verissime. nn cambia la realtà ma c’è il bisogno di sapere perchè, di capire quale sbaglio ha originato tutto questo, e invece non c’è un perchè, hai ragione.
    e così rassicurante leggere che quello che passa x la mente a te è lo stesso che passa alle altre…grazie

  2. Evviola ha detto:

    Condivido … anche se dentro di me la domanda “perchè proprio a me?” non si è mai assopita. Ancora oggi nei momenti di rabbia me lo chiedo e, cara innoallavita, non mi risponde il” senso di colpa” (non ho mai pensato di avere una colpa), ma un grande silenzio dentro. Si tratta di momenti, perchè quando guardo le mie ferite di guerra mi sento orgogliosa e sono felice di quello che sono diventata “grazie” al cancro.

  3. widepeak ha detto:

    è una domanda che invece io non mi sono mai posta. avevo la coscienza talmente tranquilla rispetto al mio vissuto precedente che l’ho accettato guardando in avanti dal momento della diagnosi, e mai più indietro. non serve, non è utile. e per quanto non sia confortante, ammalarsi capita, succede. tutto qua.

  4. ARCOBALENO ha detto:

    E’ PROPRIO VERO,WIDEPEAK, AMMALARSI CAPITA, SUCCEDE,E QUANDO SCATTA L’ACCETTAZIONE, CHE E’ VERAMENTE UN DONO,TUTTE LE ENERGIE VENGONO CONVOGLIATE PER GUARDARE AVANTI, PER VIVERE ARMONIOSAMENTE OGNI ATTIMO DELLA GIORNATA……….ANCHE QUELLE PIU’ STRESSANTI, CON L’ATTESA DELLE RISPOSTINE FATIDICHE, DEI CONTROLLI PERIODICI !E COME DICE EVVIOLA, ANCH’IO MI SENTO ORGOGLIOSA DI ESSERE UNA DONNA MIGLIORE, “DOPO IL CANCRO” ; COSI’ ALMENO MI DICONO GLI ALRI ! ED IO NON MI ACCORGO, DI AVERE QUELLA LUCE NEGLI OCCHI, COME MI RACCONTANO………SARA’ LA LUCE DELLA SPERANZA COSTRUTTIVA, DELLA GIOIA DI ESSERE VIVA COMUNQUE, DI GODERE DI TUTTE LE PICCOLE SFUMATURE……UN TRAMONTO, LE CAREZZE DEL VENTO, TUTTO E’ MERAVIGLIOSO………
    CERTO, HO AVUTO ANCHE PAURA, E CAPITERA’ DI RIAVERLA………PERCHE’ SIAMO ESSERI UMANI, SIAMO LUCE E OMBRA………..E’ NATURALE CHE SIA COSI’ !
    ARCOBALENO

    • Maria Grazia ha detto:

      cara arcobaleno,sei una persona speciale,la malattia ha tirato fuori quelle qualità che già tu possedevi e sei di esempio per gli altri ,continua così un abbraccio Maria Grazia

  5. ELASUN ha detto:

    Io ho accettato la diagnosi con serenità non mi è mai venuto in mente il perchè fosse capitato a me….. ho affrontato tutto con una tranquillità inspiegabile…
    Ora non mi sento diversa….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...